Favignana: inebriante bellezza

2014-06-26-11-10-46

Un’isola di una così di rara bellezza, è l’eden a portata di mano!

Ricordo che era una fredda ed umida giornata di Marzo ed io e mio marito volevamo solamente tuffarci in qualche posto caldo. Eccola, spunta Lei tra i nostri sogni (pian piano cerchiamo di realizzarli tutti!), l’isola di Favignana.

Dopo aver prenotato con 3 mesi di anticipo, partiamo a Giugno con un comodissimo volo da Pisa su Trapani e conseguente aliscafo per Favignana, in 2h o poco più abbiamo raggiunto l’isola. A Favignana c’è bisogno di due cose: un costume e noleggiare uno scooter o una bici per vistarla in tutta tranquillità e libertà.

Abbiamo affittato un appartamentino presso un residence situato in una bellissima posizione a 800 mt. dal centro e a 5 passi da cala Marasolo; appartamenti indipendenti, ben tenuti, con terrazza coperta, giardino privato e spazio barbecue esterno. Era proprio quello che cercavamo.

Al solito, per noi vacanza significa assenza di orari e risparmio (per quel che si può). Spesso la mattina al porticciolo compriamo il pesce direttamente dai pescatori, facciamo la nostra consueta capatina al mercato ortofrutticolo e ci deliziamo ad imitare qualche ricetta ricevuta dagli abitanti del posto: una vera bontà.

Favignana, oltre ad avere un mare che non ha niente da invidiare ai Caraibi, è un’isola che si visita benissimo in una settimana, infatti siamo riusciti ad esplorarla interamente. È stupendo scoprire angoli nascosti e lasciarsi facilmente trascinare dai suoi lenti ritmi del tempo.

È una terra da mozzare il fiato, intensa e dai bellissimi colori.

Le nostre giornate trascorrono in semplicità. Il nostro scooter ci aiuta a girovagare sotto un sole cuocente da una parte all’altra dell’isola esplorando le più belle insenature: cala Rossa, da cui si gode una fantastica vista su Levanzo e le cui acque hanno sfumature che nemmeno un pittore saprebbe ricreare, cala Azzurra, cala San Nicola. Come si può non tuffarsi e godere di questo mare stupendo? La lista ovviamente potrebbe continuare: irresistibile e unica cala Rotonda con il suo Arco di Ulisse, Lido Burrone, i Calamoni, cala Graziosa, la spiaggia della Praia, i luoghi più appartati in zona Punta Faraglioni, cala del Pozzo… tutte stupende.

Nessun luogo ti annoia. Ogni insenatura ha un suo fascino particolare.

Parlare con gli abitanti del posto è sempre molto piacevole. Un giorno un pescivendolo ci indica la strada per arrivare alle Grotte del Bue Marino; bellissime ed imponenti grotte di tufo, che ti accolgono riparandoti nelle giornate più ventose. Ovviamente non ci siamo fatti mancare un bel tuffo e qualche ora di snorkeling ammirando i fondali in un acqua straordinariamente cristallina.

Una sera decidiamo di aspettare il tramonto al Faro di Punta Sottile. Un luogo seducente, uno scenario che al tempo stesso ci regala sensazioni di pace e ricchezza.

Dopo un anno di fatiche lavorative, quest’isola è senz’altro il posto giusto per riposarsi; ogni sera sugli scogli ci godiamo l’orizzonte con i suoi colori inaspettati, restiamo immobili in balia dei profumi, dei suoni dolci del mare, della salsedine che ci accarezza la pelle e “respiriamo profondamente l’estate” staccando la spina mentre il resto del mondo si perde lontano da noi…

Favignana è l’isola “Farfalla”, dalla provocante semplicità.. La cui bellezza ti “ubriaca”!

Questa Terra mi ha particolarmente stupito per il paesaggio, per la sua gente così semplice, cordiale ed accogliente, per le antiche cave di tufo e le sue tonnare. Quest’ultime sono luoghi traboccanti di storia e di pathos. Durante la visita all’ ex tonnara Florio Favignana, la guida ci ha svelato segreti e vicissitudini di vita vissuta dai lavoratori dello stabilimento, che considero la reale testimonianza della tradizione.

Una nota speciale la riservo alla gustosa cucina tipica. Non potete perdervi piatti a base di cuscus, il tonno marinato, il pesce spada arrostito, i cannoli, la bottarga e il tonno salato… il cibo comeessenza dell’isola”.

Cercavo un posto paradisiaco dove trascorrere una settimana in estate, dove tuffarmi in un mare favoloso, dove rivivere storia e tradizioni ma senza allontanarmi troppo da casa. Un posto di cui innamorarmi… e l’ ho trovato! Favignana, l’area marina protetta, il posto perfetto!

 …cavalcate le onde sulla rotta dei Fenici, dei Cartaginesi, dei Romani. Raggiungete la misteriosa e provocante isola… grande come il rispetto che merita, fragile come la Farfalla che imita… Terra che incanta, affascina e inspira. Terra di arte, colori, sapori e profumi inebrianti… terra intrisa di storia  (Cit.)

Vai alle FOTO

Annunci

6 thoughts on “Favignana: inebriante bellezza

  1. Ho fatto un’immersione nel tuo post. Con questa giornata uggiosa immergersi nelle tue parole, sognare il mare, il sole ed assaporare quell’aria selvaggia ti ricarica spiritualmente. Io isolana del sud sud non conosco Favignana e magari un low cost per due da regalare a Natale non sarebbe male. Ti ho vista tra i miei post con una sfilza di like e non nego che mi farebbe piacere sentire la tua voce da viaggiatrice e sognatrice proprio come lo sono io. A presto Bea

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...