Londra nel cuore… da sempre!

Oggi mi faccio un regalo!

1

Voglio regalarmi il Ricordo del mio primo viaggio a Londra, da sola quando ero appena una teen-ager. Perché proprio oggi? Perché esattamente un anno fà (16 Settembre 2016) è nato questo mio Travel Blog, un piccolo spazio per parlare di ciò che mi rende davvero felice: Viaggiare!

Quindi quale migliore occasione per coccolarsi e regalarsi un dolce ed intenso ricordo, per accarezzarsi l’anima riassaporando tutti quei momenti vissuti nella città del Big Ben che mi ha visto crescere mentre cercavo la mia strada, mentre iniziavo a gauradare il mondo con nuovi occhi.

Quando penso a questa metropoli la prima immagine che focalizzo non sono le sue bellezze, come Buckingam Palace, il British Museum o i magnifici parchi, bensì le case ed in particolar modo le famiglie che, nel corso degli anni, mi hanno ospitato durante i miei soggiorni-studio.

5

Riaffiorano all’istante le bellissime vetrate di una semi-detached house, i giardinetti antistanti, la mia prima Home Lady e la sua graziosissima Terraced House in zona Wimbledon.

Sento ancora il profumo delle colazioni e l’odore del mio pocket-lunch infilato nello zaino di scuola. Sento il brivido della mia prima volta in cui son salita su un double-decker districandomi con un Inglese molto traballante. Sento la gioia di condividere i momenti passati con i compagni di scuola e le pause pranzo a correre nei bellissimi parchi.

6

Ricordo l’atmosfera dei brunch domenicali con tutta la famiglia (granpa, granma, aunt…), dei giochi fatti con i bambini di casa che mi correggevano il mio disastroso accento o i racconti fatti all’ombra di un thè, su un divano nella veranda di casa, coccolata da tutta la famiglia ospitante.

Quest’ultima, che ancora oggi ringrazio, fa riaffiorare il calore di una famiglia che mi ha accolta quasi fossi loro figlia, invece di un’ospite nella loro casa e nel loro paese.

Io, Londra, ce l’ho nel cuore …da sempre. Anche prima di partire la prima volta.

Grazie a queste mie prime esperienze di studio ho imparato così a “camminare da sola”, è per questo infatti che sono molto legata a Londra, al suo carattere, al suo spirito libero, a ciò che mi ha inconsapevolmente “trasmesso”.

Mi ha insegnato ad avere il controllo delle mie scelte, a convivere con stili di vita diversi e a non aver paura di viaggiare in solitaria.

Mi ha preparato a contare solo su me stessa, a riconsocere i miei istinti e a dar spazio alla logica (“quella sconosciuta” per me…) insomma mi ha fatto scoprire la persona curiosa e viaggiatrice che è in me.

Come con le persone, esistono legami indissolubili ed inspiegabili anche con alcuni luoghi, con alcune Terre, con determinati posti. Quando sei lì a vivere il tuo sogno ecco Lei, la Città ti sorprende ancor di più. Riesce ad offrirti tutto ciò che non avresti immaginato: un mix di culture, frammenti ed omogeineità, tradizione e rivoluzione, caos e divertimento, ma al tempo stesso relax e silenzio.

Londra, una capitale eccentrica da dove ogni moda ha inizio. Londra è molto più che una big city. Londra rappresenta per me l’inizio di un sogno, l’inizio del mio amore per i viaggi e per le lingue straniere, l’amore della scoperta di nuove culture e tradizioni.

Londra è “magia” nella sua coloratissima Piccadilly Circus, è tradizione che corre su un rosso double-decker a Trafalgfar Square, è una città che sprigiona tutta la sua Londonesità nella sua storica ed iconica metropolitana (the Tube).

8

Londra è noia con il suo tempo grigio e piovoso, è la City del mondo degli affari ma anche pubs e divertimento fino all’alba.

Come si fa a descriverla completamente? Impossibile credo…

Londra è follia a Camden market, è vintage a Portobello road, è fashion a Regent Street, è Liberty, è una moderna Babilonia.

Londra è sfarzo a Myfair e Chelsea, distaccata e malinconica, viva ed immortale, carnevalesca a Notting Hill, spregiudicata a Speaker’s Corner, Reale a Bukingam Palace, storica a Westminster Abbey, è jazz a Covent garden e verde a Hampstead Heath.

Londra occorre viverla per capirla ed amarla.

Londra è stata e sarà sempre la “mia grande e personale storia d’amore” che nasce per una città e che nel tempo si è tramutata nell’amore per la libertà di sentirmi viva quando la calpesto e sopratutto quando viaggio.

“When a man is tired of London is tired of life” (Cit. Samuel Johnson)

Vai alle FOTO


14 risposte a "Londra nel cuore… da sempre!"

  1. Quando sono stato a Londra ho avuto la sensazione di trovarmi in una città almeno 50 anni avanti rispetto all’Italia. Ovvero, vedo Londra e vedo ciò che può essere Roma fra 50 anni: cosmopolita, accogliente ma al tempostesso ancorata alle proprie tradizioni. Nel mio blog l’ho definita un pezzo d’America nel cuore dell’Europa. Perchè per cultura, tradizione e storia sembra più l’America che la Germania o la Francia. Se dovessi scegliere un posto diverso dall’Italia dove vivere, Londra sarebbe tra le prime tre città che sceglierei.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...