Madrid: l’essenza vera della Spagna

A differenza delle altre città spagnole che rappresentano pienamente la provincia in cui sono collocate, città tipicamente andaluse, catalane, basche, aragonesi, soltanto Madrid riesce a trasmettere l’essenza vera della Spagna.

p. de alcala

Madrid è una città imponente e profonda al tempo stesso. Imponente per i suoi grandi viali, le sue opere architettoniche, le fontane che riconducono al passato di capitale di un impero; profonda perché in Lei puoi perderti ed inseguire le orme di Cervantes nelle stradine o per i cortili, oppure scegliere di trascorrere dei momenti più spirituali visitando conventi o le sue magnifiche chiese.

cervantes

Arriviamo di sera, la metro ci scende fortunatamente a Puerta del Sol, praticamente in centro, a due passi a piedi dal nostro hostal ( Room Mate Laura, molto carino). [Preciso che la parola “hostal” in Spagna non indica l’ “ostello”, ma strutture simili alle pensioni italiane, in cui si può dormire e fare colazione].

p-sol2

Puerta del Sol è la piazza per eccellenza del capodanno madrileno, imponente la Real Casa de Correos, l’edificio più antico della piazza. Qui, un grande orologio scandisce le famose campanadas, i dodici rintocchi che il 31 Dicembre, notoriamente, segnano gli ultimi secondi dell’anno che volge al termine e l’inizio dell’anno nuovo.

p1

Il mattino seguente ci dedichiamo immediatamente alla scoperta della ciudad: a piedi si cammina gradevolmente ed è bellissimo scoprire ogni monumento, le piazze, le strade. L’ho visitata durante l’Estate di San Martino ed il clima sembrava quasi primaverile. Piacevoli giornate soleggiate ci hanno accompagnato per tutta la settimana, durante le nostre camminate cittadine toccando Plaza Mayor fino al Palacio Real de Madrid, l’ imponente edificio che si ispira al palazzo del Louvre di Parigi e che rappresenta una bella testimonianza del tardo barocco italiano.

p. real

Nei nostri percorsi ci capita sempre di conoscere gente locale, un po’ per casualità, un po’ per necessità (non solo per chiedere info ma perchè sentiamo l’esigenza di parlare ed entrare in contatto con le persone del posto!) e devo dire che gli spagnoli sono un popolo fantastico, gente caliente viva, sanguigna.. li adoro!

La settimana scorre tranquillamente, ci dedichiamo alla scoperta dei vari musei, visitiamo quello della Reina Sofia e Thyssen, in maniera un po’ più frettolosa, invece ci soffermiamo a lungo al Prado. Anche se non sono esperta d’arte, al Prado, vale veramente la pena prolungare la visita di qualche ora, non solo per ammirare i quadri ma anche le sculture.

prado

Vacanze significa soprattutto “rilassarsi” e quindi quale posto migliore per tarscorrere un pomeriggio lasciandoci accarezzare dal sole nell’immenso parco del Buen Reteiro? Frequentato un tempo da attori più in voga del “secolo d’oro” spagnolo (1500-1600), per le feste che venivano organizzate, il suo Palazzo di Cristallo, costruito nel 1887, ha ospitato un’ esposizione di specie botaniche delle Isole Filippine. E’ un’ottima location sul lago per favolosi scatti fotografici, specie al tramonto, anche se frequentatissimo!

p. retiro

Ogni sera ci deliziamo con interminabili aperi-cene presso il Mercado de San Miguel, vicino a Plaza Mayor. Stracolmo di persone, bancarelle con ogni tipologia di cibo e bevuta, è il posto ideale, sin dal tardo pomeriggio a oltre la mezzanotte, per passare qualche ora a degustare primizie locali. E’ bello veder cucinare al momento ed assaporare piatti tipici in mezzo a moltissima gente con cui riesci bene ad interagire e a far due chiacchere .. anche se in uno spagnolo un po’ arrangiato!

m.san miguel

In questa città lo scorrere del tempo sembra abbia un valore del tutto diverso dal resto del mondo. Madrid è realmente la città della Movida, che non è intesa solo come divertimento: i madrileni sono socievoli da morire, amano fare tardi, adorano stare in strada, amano bere e mangiare insieme. Escono dall’ufficio e si danno appuntamento da qualche parte per poi arrivare all’ora di ritornare direttamente a lavoro…ovvero la mattina seguente! Non a caso, grazie alla Movida, sono nate le alcune espressioni quali: “Madrid me mata” e “Madrid nunca duerme”.

p2

Un’ultima nota particolare la riservo alla cucina madrilena, in particolar modo ho apprezzato molto il cocido madrileño (patate, verdure, carne, lardo di maiale e ceci), la famosissima ed adorabile tortilla (patate, uova, olio e sale) e los churros, dolci di pastella fritta che si accompagnano al cioccolato caldo. Ottimi.

Spero di tornare presto ..en la ciudad que nunca duerme… ed assaporare un altro momento indimenticabile!

Dovunque Madrid è piena di letteratura, poesia e musica , tanto che essa stessa è un personaggio letterario (cit. Ernest Hemingway)

Annunci

3 risposte a "Madrid: l’essenza vera della Spagna"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...